#BootlegConsiglia: Bruno Bavota, che ci ha parlato del suo ”RE_CORDIS”

Bruno Bavota è uno dei protagonisti della scena modern-classic internazionale, tra i migliori esempi di pop pianistico in grado di toccare gli angoli più remoti del cuore. “RE_CORDIS” è la live session in studio dei brani più noti del pianista e polistrumentista italiano e due nuove composizioni, ‘The Night Of’ e ‘Moving Clouds’ e uscirà in formato vinile e digitale il 18 gennaio 2019 su etichetta Temporary Residence/Goodfellas.

Muovendosi abilmente tra pop da camera e modern-classic, già paragonato ad artisti del calibro di Dustin O’Halloran, Nils Frahm, Ludovico Einaudi ed Ólafur Arnalds, ma distinguendosi con uno stile unico, Bruno Bavota è pronto a tornare sulle scene musicali. Registrato in presa diretta in un solo pomeriggio nello studio di un amico a Napoli, ‘RE_CORDIS’ tocca gli angoli più remoti del cuore. Il titolo del disco è una parola latina formata dal prefisso ‘RE’ e dalla parola ‘CORDIS’, che significa ‘cuore’, la sede della memoria. Letteralmente, l’unione delle due parole vuol dire ‘ ripassare dalle parti del cuore’. Il disco è una raccolta dei brani più noti di Bruno Bavota, suonati dal vivo con chitarra ed un ensemble di archi, per un effetto assolutamente ipnotico e sognante.

Leslie Fadlon ha avuto il piacere di farci una chiacchierata.

Ciao Bruno, come è nato “RE_CORDIS”?

Ciao! RE_CORDIS è nato con la volontà di far entrare l’ascoltatore in contatto diretto con le mie emozioni più profonde. È una live session registrata in un giorno in studio di registrazione. Le riprese sono volutamente “rumorose”, si può ascoltare il suono dei miei movimenti, delle meccaniche del pianoforte, del cigolio dello sgabello e dei tasti dei pedali effetto.

Dentro questo disco ci sono due inediti ‘The Night Of’ e ‘Moving Clouds: come mai hai scelto il primo come singolo?

E come mai questo titolo?

‘The night of’ è un brano che quando l’ho scritto mi ha dato subito un forte impatto emotivo. Prima di registrarlo, l’ho suonato dal vivo come anticipazione delle mia nuova direzione e, avendo visto il pubblico molto colpito dal brano, ho deciso che sarebbe stato perfetto come primo singolo! Il titolo l’ho scelto dopo che ho visto una bellissima serie tv che si chiama appunto ‘The night of’ 🙂

Ti hanno paragonato ad artisti del calibro di Dustin O’Halloran, Nils Frahm, Ludovico Einaudi ed Ólafur Arnalds. Come ti senti a riguardo?

Sono molto felice essere paragonato ad artisti come quelli che hai citato. Ognuno ha un diverso approccio al genere, riuscendo a dare qualcosa di unico e personale.

Quali storie hai voluto raccontare attraverso i brani che formano il disco?

Il disco si chiama ‘RE_CORDIS’, una parola latina che vuol dire ricordare. È formata dal prefisso re e dalla parola cor-cordis che vuol dire cuore ed il cuore era considerato il luogo della memoria. Con il disco ho fatto un tuffo nel passato, cercando di rivivere le emozioni che mi hanno portato a scrivere quei brani risuonandoli con una maturità e un’intensità diversa. Un po’ la storia della mia vita 🙂

Tu, invece, che genere di musica ascolti?

Ascolto quasi tutti i generi musicali abbracciando nello specifico il post-rock, l’ambient, folk, rock ed indie-rock.

C’è un artista la cui collaborazione è un sogno nel cassetto per te?
Ce ne sono tanti! Ma su tutti ti direi i Balmorhea.

Parteciperesti mai a Sanremo?
Come ospite forse si, forse… 😀

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Sicuramente dopo l’uscita del disco ci saranno un po’ di date in giro e a fine 2019 ci sarà una bella sorpresa!
Grazie mille!

Per restare sempre aggiornati sulla musica di Bruno Bavota:

www.brunobavota.com
www.facebook.com/brunobavotaofficial

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: